I compagni di viaggio (una settimana importante)

La settimana tanto attesa è arrivata: un mix di emozioni che alternano una certa ansia ad una grande e potente carica artistica sta attraversando corpo e mente del nostro Marco Biasetti e di tutti coloro che hanno collaborato a vario titolo a questo progetto. In questi momenti la frase “I sogni son desideri” non sembra essere solo prerogativa del mondo delle favole, perché i sogni hanno il dovere di essere desideri e i desideri il diritto di essere realizzati, come farà Marco nelle serate del 6 e 9 luglio aprendo i concerti di due tra i più grandi artisti del panorama musicale italiano, Enrico Rava (La Spezia Jazz) e Stefano Bollani (Pistoia Blues). Un traguardo che rappresenta anche un nuovo punto di partenza per far volare alto il talento del cantautore mantovano, proiettandolo verso nuove mete ed esperienze professionali ed artistiche, d’altra parte si sa la linfa dell’arte consiste nel confronto e nell’arricchimento reciproco, poterlo fare con chi ha saputo raggiungere eccellenti risultati, non può che apportare una dose di sana energia, di stimolante ispirazione.

A condividere questo progetto tre grandi artisti: Federico De Vittor veronese, classe 1986 inizia a suonare il pianoforte all’età di 5 anni, dopo aver conseguito la laurea nel 2009, si trasferisce a New York City dove vive fino al 2014 lavorando con musicisti come Tommy Campell, Dion Parson, Ron Blake, Earl McIntyre, Renato Thoms, oltre ad essere accompagnatore personale per la leggendaria cantante Renee Manning

La vicinanza emozionale con lui è particolare perché entrambi abbiamo vissuto esperienze simili che ci hanno trasformato. Da subito ho apprezzato la professionalità e la preparazione. Il suono che riesce a produrre ha qualcosa di magico. (Marco Biasetti)

Enrico Bentivoglio veronese di nascita, vanta innumerevoli collaborazioni con musicisti di fama nazionale edinternazionale. Recentemente ha collaborato come arrangiatore, musicista e “chef d’orchestre” nell’ultimo tour mondiale della famosa cantante Sylvie Vartan che lo ha portato ad esibirsi sui palchi più importanti d’Europa.

L’amicizia con l’Amico Benty risale a tanti anni fa quando lo vidi per la prima volta in un locale a Verona l’M27, era proprio in centro nella via dello shopping e della movida veronese: Via Mazzini. In quelle serate si giostrava in un set tutto particolare fatto di tastiere, batterie, strumenti a fiato di ogni tipo, e il mio amore musicale nei suoi confronti nacque proprio lì.. Mi sembra davvero riduttivo dover raccontare il suono di Benty perché è unico e va a toccare corde profonde che poche volte ho percepito. Di Benty mi ha colpito la grande umanità , professionalità e spiccata simpatia. Una stella speciale che mi accompagna in questo meraviglioso viaggio. (Marco Biasetti)

Martino De Franceschi, veronese classe 1993 suona dal 2010 il basso elettrico, al conservatorio di Mantova suona con i maestri Salvatore Maiore, Mauro Negri, Oscar Del Barba, Tito Mangialajo Rantzer, diplomandosi con il massimo dei voti. 

Ho conosciuto Martino ad una jam insieme a Federico. Da subito ho pensato fosse un giovane di buone speranze. Il suono pulito e preciso, con una buona dose di eleganza e inventiva. Ringrazio quella jam per averlo sentito ed aver fatto si che le nostre strade si incontrassero. (Marco Biasetti)

– V.Crescente –

 

ECCO LA FORMAZIONE NELLE DUE SERATE:

6 luglio 2017  – opening Enrico Rava – La spezia Jazz
Federico de Vittor – pianoforte
Martino de Franceschi – contrabbasso

9 luglio 2017 – opening Stefano Bollani – Pistoia Blues
Federico de Vittor – pianoforte
Martino de Franceschi – contrabbasso
Enrico Bentivoglio – sax tenore e contralto

 

info@marcobiasetti.eu

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *